Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
DIMAI Dipartimento di Matematica e Informatica 'Ulisse Dini'

Personale strutturato

•La richiesta di autorizzazione missione deve essere compilata e trasmessa alla Segreteria Amministrativa del Dipartimento prima dell’inizio della missione (almeno 7giorni prima) anche per via telematica all'indirizzo segreteria@dimai.unifi.it

ANTICIPO MISSIONE

1. Il personale dipendente incaricato di una missione di durata superiore a 24 ore ha facoltà di richiedere un'anticipazione sulle spese da sostenere, presentando richiesta all’ufficio competente almeno 15 giorni prima dell’inizio della missione. Tale anticipazione è pari al 75% delle spese complessive previste per la missione, calcolate tenendo conto delle spese di viaggio e alloggio, oltre all’intero costo di iscrizione al convegno.
2. L’utilizzo della carta di credito aziendale costituisce un’anticipazione delle spese di missione e il suo utilizzo è alternativo alla richiesta di anticipo.
3. Qualora la missione non sia svolta o l'importo ricevuto in anticipo ecceda le spese effettivamente sostenute, la restituzione dell’anticipo deve avvenire con la massima tempestività e non oltre i 15 giorni dall’effettuazione o dalla data in cui avrebbe dovuto avere inizio la missione. Analogamente dovrà essere restituito l’importo delle spese sostenute con carta di credito aziendale.
4. Una volta effettuata la missione, il personale che ha ottenuto l’anticipazione della spesa, oppure ha utilizzato la carta di credito aziendale, è tenuto a far pervenire all'Amministrazione, entro 30 giorni dalla fine della missione, tutta la documentazione necessaria ai fini della liquidazione della stessa. In caso di inadempimento da parte dell'interessato, l'ufficio liquidatore comunicherà l'entità dell'importo all’ufficio competente per il recupero del medesimo, con possibilità di rivalsa anche sugli emolumenti futuri da corrispondere.

La Segreteria provvederà a far firmare al Direttore la richiesta suddetta (si ricorda che la firma del Direttore è assolutamente necessaria per la copertura assicurativa) e ad inoltrarla per il protocollo informatico "Titulus"

• Al rientro dalla missione inoltrare, alla Segreteria Amministrativa, la richiesta di rimborso spese, allegando tutti i documenti giustificativi, in originale, delle spese sostenute (biglietti di viaggio, carte d'imbarco, ricevute fiscali albergo/vitto, ricevute iscrizioni convegno corredati dagli scontrini delle carte di credito quando utilizzate).
Il personale dipendente può richiedere preventivamente, oltre al rimborso delle spese di viaggio ed in caso di missioni all’estero superiori ad un giorno, inclusive del viaggio, la corresponsione di un trattamento alternativo di missione , come determinata nella seguente tabella Si ricorda che la Classe 1 corrisponde a Dirigenti e professori di I e II fascia, la Classe 2 corrisponde al rimanente personale

• Ai fini della liquidazione della missione occore produrre a cura dell'interessato, l'attestato di partecipazione, ove previsto, oppure ogni altro documento comprovante l'attività oggetto della missione. Nell'eventualità che non sia possibile rinvenire tali documenti l'interessato deve produrre, sotto la propria responsabilità, una dichiarazione sostitutiva, soggetta agli accertamenti di rito previsti dal DPR 445/2000
Rimborso spese

Nel caso in cui ci si rivolga ad Agenzie di viaggio per l’acquisto di biglietti aereo è necessario chiedere sempre la fattura dei diritti di intermediazione con l'indicazione della tratta di viaggio, altrimenti non sara' possibile usufruire del rimborso della spesa.
Per quanto riguarda gli scontrini dei pasti fruiti all'estero, se non facilmente traducibili, è necessaria apposita dichiarazione

L'utilizzo del Taxi sia in Italia che all'estero, è consentito nell’area urbana di svolgimento della missione nel limite massimo giornaliero di € 25 al giorno. Il rimborso è ammesso anche per le tratte di andata e ritorno verso aeroporti, stazioni e porti, in Italia ed all'estero, verso le sedi di svolgimento delle missioni e deve essere supportato da apposito documento contenente, in ogni caso, la data, il tragitto, l'importo pagato.
Il rimborso delle spese per l'utilizzo del taxi in tragitti extra-urbani, sia in Italia che all'estero, può essere liquidato dietro presentazione di richiesta scritta adeguatamente motivata .

•L’uso della carta di credito è soggetto alla presentazione di apposita richiesta.
Con riferimento esclusivamente al trattamento di missione, tale strumento può essere utilizzato per pagare:
a) spese relative all’alloggio,
b) pasti,
c) iscrizioni ai congressi,
d) biglietti di viaggio compreso le spese di pedaggio e parcheggio, qualora l’utilizzo del mezzo proprio sia stato autorizzato.

 
ultimo aggiornamento: 26-Mag-2014
Unifi Home Page

Inizio pagina